Come curare un ascesso dentale

By |2018-12-07T13:26:44+00:00giugno 19th, 2018|Blog, Prevenzione Dentale|0 Comments

 

L’ascesso dentale è un disturbo molto comune. In tanti casi si può curare e recuperare il dente che lo ha provocato. In altri, quando l’ascesso persiste da tempo si interviene con l’estrazione del dente che lo ha causato. È molto importante effettuare una visita odontoiatrica in tempo per prevenire il mal di denti, individuare il dente responsabile ed intervenire per ripristinare l’equilibrio della tua salute dentale, senza estrazione e senza dolore.

Se sei alle prese con un ascesso al dente, niente paura, prosegui la lettura, c’è il rimedio adatto a te.

Cos’è un ascesso dentale

Un ascesso dentale è una raccolta di pus che si localizza a livello dei tessuti orali in seguito ad una infezione del dente. L’ascesso dentale può essere molto doloroso e va intercettato e curato per evitare l’insorgere di complicanze sistemiche.

ascessi dentali rimedi

Ascesso dentale i rimedi

Per  una cura efficace occorre rivolgersi all’odontoiatra per una corretta diagnosi volta a ristabilire il dente responsabile dell’ascesso.

Nella maggior parte dei casi, l’ascesso dentale è dovuto ad una necrosi del dente. La prima fase della cura prevede la somministrazione di una terapia antibiotica per abbassare la carica batterica e ridurre la fase acuta. In seguito il dente responsabile può essere efficacemente curato con una corretta terapia canalare volta ad eliminare batteri presenti nella radice  che hanno causato l’infezione.

L’ascesso dentale, in altri casi, è dovuto ad una perdita di supporto del dente. Anche in questi casi si procede sempre con la terapia antibiotica. Dopo si effettua il curettaggio e la pulizia approfondita del dente volta ad eliminare le tasche gengivali.

Non sempre è possibile recuperare un dente che ha subito un ascesso parodontale. Quando i tessuti di supporto del dente sono  molto compromessi il dente va estratto.

Ascesso dentale senza dolore

Spesso un ascesso al dente si presenta senza dolore. Quando l’ascesso dentale è privo di dolore è comunque da non sottovalutare. Spesso l’assenza di dolore si verifica nelle prime fasi dell’ascesso dove nella maggior parte dei casi non si percepisce il gonfiore gengivale

E’ importante prestare sempre la massima attenzione alle condizioni di bocca e gengive, effettuare controlli periodici e rivolgersi al proprio odontoiatra anche in caso di sintomi leggeri. La presenza di gonfiore, anche senza dolore, va sempre considerata infatti un campanello d’allarme da non sottovalutare.

Ascesso dentale quanto dura il gonfiore?

Gonfiore e dolore durano l’arco di tempo in cui l’ascesso viene trattato con una corretta terapia odontoiatrica .

Curare l’ascesso dentale in casa o con rimedi naturali

Online esistono tanti siti, forum e commenti che parlano di come curare l’ascesso con i rimedi della nonna. Prima di rivolgersi al dentista in tanti tentano di lenire il dolore con rimedi naturali come sciacqui con acqua e bicarbonato, acqua e sale, impacchi di fiori di malva e gel a base di aloe vera. In ogni caso è sempre auspicabile rivolgersi a un dentista in quanto, se trascurato o non curato a dovere, un ascesso può portare all’estrazione del dente.

Rivolgersi al proprio odontoiatra di fiducia è sempre il passo giusto da fare, perchè l’ascesso dentale è una spia da non sottovalutare per la tua salute dentale.